Colori vegetali

Spring Color ha riscoperto le qualità e le possibilità di applicazione dei colori vegetali ricavati da piante e fiori tintori. Colori utilizzati fin dall'antichità, che hanno determinato il successo di tradizioni pittoriche insuperabili come quella del Rinascimento Italiano. Segue l'elenco dei colori vegetali Spring Color:

Guado. Pigmento vegetale estratto e micronizzato in polvere. Il guado o blu di cuccagna (isatis tinctoria) è un colore della tradizione medioevale italiana e francese. Il guado del Montefeltro vennne utilizzato in larga misura da Piero della Francesca.


Indaco. Pigmento vegetale estratto e micronizzato in polvere. L’indaco è un blu estratto dall’indigofera, coltivata tradizionalmente nelle aree subtropicali asiatiche, africane ed americane.



Robbia. Pigmento vegetale estratto e micronizzato in polvere. La robbia è un rosso estratto dalla rubiacea (rubia tinctorium), usata anche in erboristeria, farmaceutica e liquoreria.

Reseda. Pigmento vegetale estratto e micronizzato in polvere. La reseda è un giallo (tonalità che tende al verdastro). Si usano le sommità fiorite della reseda anche come diuretico e sudorifero.


Cartamo. Pigmento vegetale estratto e micronizzato in polvere. Il cartamo è un giallo (tonalità che tende all’aranciato), chiamato zafferanone dei pittori e usato anche in cucina.

Carbone. Pigmento vegetale estratto e micronizzato in polvere, proveniente da storiche carbonaie italiane. Il carbone è un pigmento nero, usato anche in farmaceutica.


Scotano. Pigmento vegetale estratto e micronizzato in polvere. Lo scotano è un pigmento marrone (tonalità che tende al violaceo), usato storicamente per il restauro di libri antichi.

Mallo di Noce. Pigmento vegetale estratto e micronizzato in polvere. Lo scotano è un pigmento marrone scuro, usato storicamente per il restauro di mobili e come inchiostro.

Colori vegetali dell'Oasi San Benedetto

Leggi anche l'articolo Le Pitture che usano i bambini sono tossiche?

 


...la tua casa respira